DA RADIO SHARIA A RADIO SATANA, FMI-NWO

DA RADIO SHARIA A RADIO SATANA, FMI-NWO. NESSUN VUOLE DIRE, CHE, TUTTI I PROBLEMI DEL TERRORISMO ISLAMICO, SONO GENERATI DALLE MIRE ESPANSIONISTICHE, DI ARABIA SAUDITA OTTOMANO ERDOGAN. E NON TACCIONO PER PAURA, MA, PERCHé VOGLIONO LA GUERRA MONDIALE E IL GENOCIDIO DEGLI ISRAELIANI! ]  [ 02/17/2014. SYRIA - UNITED NATIONS - IRAN. Blame game following Geneva II failure, thinking about Iran. by Paul Dakiki. The United States, Britain, France, and Germany blame Syria for stonewalling. Now fighting is expected to intensify. The Free Syrian Army replaces its chief. Syria has become the main destination for international jihadists. Britain is now worried about returning fighters. Iran could be a good partner for peace in the Middle East. Beirut (AsiaNews) - A few days after peace talks on Syria (Geneva II) ended without results, the international blame-game has begun. Almost as one, the West blames Assad and the Syrian government for the impasse. However, there is enough blame to go around for everyone, including the West, which had vetoed the participation of an important player like Iran. After three weeks of talks, UN envoy Lakhdar Brahimi (pictured) closed the second round last Saturday without setting a date, apologising to the Syrian people "who had great hopes."The first week of talks had led to a small but important result when government and opposition representatives met in the same room to talk. But in the second week, everyone stuck to their guns, claiming that their priority should take centre stage. For Syrian officials, the fight against terrorism came first, and for the Syrian regime, the term applies to all the opposition to the Assad regime. For opposition representatives, Bashar is Syria's "first terrorist". In his attempt at mediation, Brahimi accepted both views. However, his efforts proved unsuccessful because Syria saw the talks as leading to regime change whilst rebels accused Damascus of not wanting to change anything. Yesterday and today, the United States, Britain, Germany, and France accused Syria of not being interested in the talks, of stonewalling and trying to consolidate its power. Various analysts note that the Syrian regime's intransigence is also due to its military victories on the ground. Since talks began, rebels have had to leave Homs during a humanitarian operation. They were also militarily driven out of Yarmouk, near Damascus, as well as from areas on the outskirts of Aleppo.
For its part, the opposition appears to be further weakening. Today, news reports say that the head of the Free Syrian Army (FSA), the secular opposition to the regime, was changed because of difficulties in the Syrian revolution. Abd al-Ilah al-Bashir replaces Brig Gen Salim Idris as chief-of-staff of the FSA's Supreme Military Council because of its recent failures. The FSA's position has been further weakened by fighting with Islamist insurgents. The latter came together last year as a fight Islamic Front for Jihad aiming at setting up an Islamic state in Syria. For this reason, they have rejected the FSA and have refused to participate in the Geneva talks.
In an ironic twist, all members of the opposition delegation in Geneva are listed as "terrorists." In a statement, the Syrian Justice Ministry included their names in a terror list, noting that all their assets in Syria were seized and their bank accounts frozen.
Syrian government delegate Bashar Jaafari explained that the list, which includes 1,500 names, was drafted months before talks started. Analysts now expect military operations to intensify, causing greater suffering in the population. In three years of civil war, at least 140,000 people have been killed. In the coming days, Lakhdar Brahimi will report to the UN secretary-general. He also hopes to meet with Geneva II's two main sponsors, namely US Secretary of State John Kerry and Russian Foreign Minister Sergei Lavrov. Meanwhile, the international community is increasingly concerned that Syria has become the main destination for jihadists from scores of countries, including the West. British Minister of State for Immigration James Brokenshire acknowledged yesterday that British fighters returning from Syria are "a big problem" because of their connection to terrorism. By contrast, the fight against growing terrorism in Syria could prompt the international community to change its attitude towards Iran.
Iranian President Hassan Rouhani has said that he was willing to fight (Sunni) terrorists, curb the flow of weapons that is fuelling the Syrian war, and convince all the parties to be part of a political solution. With Saudi backing, the United States vetoed Iranian participation in Geneva II talks. This week, talks on Iran's nuclear programme are set to start in Vienna. If they succeed, they could end sanctions against Tehran and help the Islamic Republic become a partner for peace in the Middle East. Le "colpe" del fallimento di Ginevra II, pensando all'Iran. di Paul Dakiki. Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia, Germania accusano Assad di "ostruzionismo". Si teme una ripresa delle operazioni militari. Sostituito il capo del Free Syrian Army. La Siria è divenuta la "prima destinazione" del jihadismo internazionale. La sicurezza britannica preoccupata del ritorno dei combattenti. L'Iran potrebbe essere un buon partner per la pace in Medio oriente. Beirut (AsiaNews) - A pochi giorni dalla conclusione senza risultati dei dialoghi di pace sulla Siria (Ginevra II), la diplomazia internazionale cerca i colpevoli del fallimento. In modo quasi unanime, l'occidente addita Assad e il governo siriano per aver bloccato le discussioni. Ma a ben guardare vi è una colpa diffusa, anche da parte occidentale, che ha escluso dai dialoghi un partner importante come l'Iran.
Dopo tre settimane di colloqui, lo scorso 15 febbraio, l'inviato Onu Lakhdar Brahimi (v. foto) ha chiuso la seconda sessione degli incontri senza fissare alcuna data per la ripresa.  Egli si è scusato con la popolazione siriana "che aveva enormi speranze". La prima settimana di colloqui aveva portato a un piccolo, ma importante risultato: rappresentanti del governo e dell'opposizione si erano alla fine incontrati nella stessa stanza e avevano parlato insieme. Ma nella seconda settimana, ognuno si è bloccato su ciò che vedeva come più urgente nell'ordine del giorno. Per gli inviati di Damasco l'urgenza primaria è la lotta al terrorismo, un termine che per essi include ogni opposizione al regime di Assad; per i rappresentanti dell'opposizione, il passo più importante era definire un governo transitorio per il Paese da cui doveva essere escluso Bashar Assad, da essi considerato "il primo terrorista" della Siria.
La mediazione di Brahimi - di accettare entrambi i punti - non ha avuto successo perché Damasco ha sfoderato l'accusa che in tal modo si voleva pianificare "un cambiamento di regime" in Siria. L'opposizione si è bloccata anch'essa, accusando Damasco di non voler cambiare nulla. Fra ieri e oggi Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania, Francia hanno accusato la Siria di "non essere interessata ai negoziati", di fare "ostruzionismo", di volere solo "consolidare il proprio potere". Diversi analisti fanno notare che l'intransigenza della Siria è anche dovuta alle vittorie militari che essa ha riportato sul terreno, proprio durante i colloqui: i ribelli sono stati cacciati da Homs con un'operazione umanitaria; da Yarmouk, alla periferia di Damasco, con le armi; da alcune zone alla periferia di Aleppo con bombardamenti incessanti. Da parte sua l'opposizione pare indebolirsi sempre più. E' di oggi la notizia che il capo del Free Syrian Army (FSA), la formazione "laica" dell'opposizione al regime, è stato cambiato "per difficoltà nella rivoluzione siriana".  In pratica, il capo militare Selim Idriss è stato sostituito dal gen. Abdel al-Ilah al-Bashir a motivo dei suoi fallimenti in questi mesi. La posizione del FSA è indebolita ancora di più dagli scontri contro i ribelli islamisti che lo scorso anno si sono uniti in un Fronte islamico per combattere il jihad e preparare uno Stato islamico per la Siria. Essi rifiutano le posizioni del FSA e non hanno partecipato ai dialoghi di Ginevra. Quasi per ironia, è emerso oggi che tutti i componenti la delegazione dell'opposizione a Ginevra sono stati schedati come "terroristi". Una nota del ministero della giustizia siriano cita i nomi e spiega che per questa ragione i loro beni in Siria sono stati confiscati e i loro conti bancari bloccati.  Bashar al Jafaari, delegato del governo siriano, ha spiegato che la lista - che comprende 1500 nomi - era stata composta mesi prima che i colloqui iniziassero. Per il prossimo futuro gli analisti prevedono un rafforzamento delle operazioni militari e quindi un aumento delle sofferenze della popolazione. In tre anni di guerra civile vi sono stati almeno 140mila morti. Nei prossimi giorni Lakhdar Brahimi presenterà un resoconto al segretario generale dell'Onu e spera di poter incontrare i due principali sponsor di Ginevra II: il segretario di Stato Usa John Kerry e  il ministro russo degli esteri Serghei Lavrov.
Intanto, la comunità internazionale è sempre più preoccupata che la Siria sia divenuta "la destinazione numero uno della lotta jihadista nel mondo", con combattenti provenienti da decine di Paesi, anche occidentali. Il segretario britannico all'immigrazione e alla sicurezza, James Brokenshire, ha riconosciuto ieri che i combattenti britannici di ritorno dalla Siria rappresentano "un grosso problema di sicurezza" perché legati al terrorismo. Proprio la lotta contro il terrorismo che cresce in Siria potrebbe spingere la comunità internazionale a cambiare il suo atteggiamento verso l'Iran di Hassan Rouhani che da tempo ha dichiarato la propria disponibilità a combattere i terroristi (sunniti), a frenare il flusso di armi che va ad alimentare la guerra siriana, a convincere tutti alla ricerca di una soluzione politica.
Ai dialoghi di Ginevra II gli Stati Uniti - col benestare dell'Arabia saudita - hanno posto il veto sulla partecipazione di Teheran. I dialoghi sul nucleare iraniano, che stanno per iniziare questa settimana a Vienna, potrebbero sbloccare sanzioni contro Teheran e conquistarla come partner per la pace in Medio oriente.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
54 minuti fa

17/02/2014 12:15
INDIA NO COMMENT! ] [ Mumbai, il governo chiede l'esproprio parziale di una casa di Madre Teresa. Il motivo ufficiale è l'allargamento della strada, per decongestionare il traffico nel quartiere. Suore e attivisti spiegano però che modificare la viabilità in quel punto non risolverà il problema, e distruggerà una parte della Cardinal Gracias Destitute's Home. Fondata nel 1962, la casa per malati e moribondi oggi ospita 70 donne. Mumbai (AsiaNews) - Il governo locale di Mumbai ha presentato una notifica di esproprio terriero alla Cardinal Gracias Destitute's Home, una casa per malati e moribondi delle Missionarie della Carità. L'amministrazione chiede di acquisire 3,5 m2 per motivi di ampliamento della strada, al fine di decongestionare il traffico nell'area. Tuttavia attivisti e religiose spiegano che a causare disagi alla viabilità è la zona intorno alla stazione, e non quella vicino alla casa. "Nella Cardinal Gracias Destitute's Home - sottolinea ad AsiaNews suor Praxi, la madre superiora - vivono al momento 70 donne. Con l'esproprio del terreno andrebbero distrutti una cappella dedicata alla Vergine, otto alberi e una cisterna. Inoltre si ridurrebbe anche l'ingresso per il passaggio delle ambulanza". La struttura appartiene alla chiesa del Sacro cuore. "Già nel 1983 - spiega ad AsiaNews p. Vernon Aguilar, il parroco - la chiesa ha dato 58 m2 di terreno per ampliare la strada. Nel punto che l'amministrazione vuole acquisire sorge anche un crocifisso antico di 150 anni". Mons. Nereus Rodrigues, uno stretto collaboratore di Madre Teresa e in passato parroco del Sacro cuore, spiega ad AsiaNews il valore che ha questa casa per la città di Mumbai: "La Cardinal Gracias Destitute's Home è stata inaugurata il 24 maggio 1962, nella festa di Maria Ausiliatrice. Il terreno su cui sorge è un dono della Chiesa, che ancora oggi ne è 'proprietaria'. Madre Teresa veniva a visitarla spesso, aveva un legame speciale con questa casa". Mumbai government demands partial expropriation of a house of Mother Teresa, by Nirmala Carvalho
The official explanation is the widening of a road to relieve traffic congestion in the neighborhood. Sisters and activists explain, however, that changing the road at that point will not solve the problem it will only will destroy a part of the Cardinal Gracias Destitute 's Home. Founded in 1962, the house for the sick and dying today houses 70 women. Mumbai (AsiaNews) - The Mumbai local government has presented a notice of expropriation to the landowner of the Cardinal Gracias Destitute 's Home, a hospice for the sick and dying of the Missionaries of Charity. The administration is demanding 3.5 m2 for the purpose of widening the road, in order to ease traffic congestion in the area. However, activists and the women religious explain the traffic problem is in the area around the station, and not that close to the house. "The Cardinal Gracias Destitute 's Home - Mother Superior, Sr. Praxi, told AsiaNews - is currently housing 70 women. The land expropriation would destroy chapel dedicated to the Virgin, eight trees and a cistern. Moreover, it would also reduce the entrance passage for the ambulance".
The structure belongs to the Church of the Sacred Heart . "Already in 1983 - Fr. Vernon Aguilar, explains to AsiaNews - the church gave 58 m2 of land to widen the road. A 150 year old Crucifix is located  in the site that the administration wants to acquire".
Msgr Nereus Rodrigues, a close associate of Mother Teresa and the Sacred Heart parish in the past, spoke to AsiaNews about the value of this house to the city of Mumbai: "The Cardinal Gracias Destitute 's Home was opened May 24, 1962 , on the feast Mary Help of Christians. The land on which it stands is a gift of the Church, which is still the legal 'owner'. Mother Teresa frequently came to visit and had a special bond with this house".
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
58 minuti fa

02/16/2014. VATICAN. Pope: Jesus' love is perfect because it has no measure, going beyond self-interest. Before the Angelus, Francis talked about Jesus' "first major act of preaching", and the Master's attitude towards Jewish Law. "The Lord does not look only at the observance of rules, but also at the heart of the faithful. Words too can kill! Gossip must end because it can also poison the hearts of those who utter them." For good and honest deeds, "legal rules are not enough. Deep motivations are needed, the expression of a hidden wisdom, God's Wisdom, which can be received through the Holy Spirit."Vatican City (AsiaNews) - Gossip "can kill because it can kill someone's reputation. Gossiping is such a bad thing. In the beginning, it might seem enjoyable and fun, but it eventually fills our hearts with bitterness and poisons us. Here is the truth: I am convinced that if each one of us avoided gossip, we would eventually become saints," said the pope before today's Angelus, as he commented this Sunday's Gospel, the Sermon on the Mount, "Jesus' first major act of preaching."
Before the Marian prayer, Francis said, "Today's theme is Jesus' attitude towards Jewish Law. He said, 'Do not think that I have come to abolish the law or the prophets. I have come not to abolish but to fulfil' (Mt, 5:17). Hence, Jesus does not want to cancel the Commandments the Lord gave through Moses; he wants to take them to their fullest. Fulfilling the Law requires a higher justice, a truer observance, he said right after [the above]. To his disciples, he said, 'I tell you, unless your righteousness surpasses that of the scribes and Pharisees, you will not enter into the kingdon of heaven' (Mt, 5:20)."Yet, what does fully fulfilling the Law means? What is higher justice? "Jesus gives us the answer through a few examples. Jesus was a practical man. He always spoke through examples to make himself understood. He starts with the fifth commandment from the Decalogue: 'You have heard that it was said to your ancestors, You shall not kill . . . . But I say to you, whoever is angry with his brother will be liable to judgment (Ibid, 5:21-22). With this, Jesus is reminding us that words too can kill."
Speaking off the cuff, the pope clarified the concept. "When saying that someone has a serpent's tongue, what do we mean? That his words can kill. Accordingly, not only we cannot attack someone else's life but we cannot pour the poison of anger over him and strike him with slander. Nor can we speak ill of him. Now let us talk about gossip. Gossip can kill because it can kill someone's reputation. Gossiping is such a bad thing. In the beginning, it might seem enjoyable and fun, but it eventually fills our hearts with bitterness and poisons us. Here is the truth: I am convinced that if each one of us avoided gossip, we would eventually become saints! That is a nice path, isn't it! Do we want to become saints, yes or no? Do we want to live tied to gossip, as usual, yes or no? We agree then: no gossip! Jesus offers those who follow him the perfection of love, a love whose only measure is not to have any measure, going beyond self-interest."
To love one's neighbour, Francis said, "is such an important attitude that Jesus says that our relationship to God cannot be honest if we are not willing to make peace with our neighbour. 'Therefore, if you bring your gift to the altar, and there recall that your brother has anything against you, leave your gift there at the altar, go first and be reconciled with your brother' (Ibid, 5:23-24). Consequently, we are called to be reconciled first with our brothers before expressing our devotion to the Lord through prayer. From all this, it is clear that Jesus does not care only about disciplinary observance and external conduct. He goes to the root of the law, focusing on intent and thus man's heart, from which our good or evil actions originate."
In concluding, the pope said that to do good and honest deeds, "legal rules are not enough. Deep motivations are needed, the expression of a hidden wisdom, God's Wisdom, which can be received through the Holy Spirit. We, through faith in Christ, can open ourselves to the action of the Spirit, which enables us to experience God's love. In light of this teaching of Christ, every precept reveals its full meaning as a requirement of love, and everyone comes together in the greatest commandment: to love God with all your heart and love your neighbour as yourself."Papa: L'amore di Gesù è perfetto perché non ha misura, va oltre ogni calcolo. Prima dell'Angelus, Francesco commenta la "prima grande predicazione" di Gesù, e l'atteggiamento del Maestro rispetto alla Legge ebraica: "Il Signore non guarda solo all'osservanza delle norme, ma al cuore dei fedeli. Anche le parole possono uccidere! Le chiacchiere devono finire, perché possono avvelenare anche il cuore di chi le pronuncia". Per ottenere comportamenti buoni e onesti "non bastano le norme giuridiche, ma occorrono delle motivazioni profonde, espressione di una sapienza nascosta, la Sapienza di Dio, che può essere accolta grazie allo Spirito Santo"
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 ora fa

15/02/2014 SRI LANKA. [ NON HO SENTITO NIENTE DI PIù STUPIDO! PER LA PACE BISOGNA SPARARE, IN TESTA, A KING SAUDA ARABIA, E A ROTHSCHILD, QUESTO SARà SUFFICIENTE! ]
Sri Lanka: per la pace bisogna partire dalla riconciliazione tra tutte le religioni
di Melani Manel Perera. Circa 250 persone di ogni etnia, sesso, età, estrazione sociale e fede hanno partecipato a una conferenza su "Riconciliazione religiosa per la pace". Organizzazioni della società civile sottolineano la necessità di una convivenza armoniosa tra tutte le comunità, per superare i danni della guerra civile.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 ora fa

15/02/2014 UZBEKISTAN. [CRAZY NAZI SHARIA] Tashkent rafforza censura e controlli sui testi di carattere religioso. Il governo vieta per legge i libri che "incoraggiano" le conversioni o che, secondo lo Stato, "distorcono" i canoni della fede. Il provvedimento getta le basi per "gravi restrizioni" nella produzione, vendita e distribuzione di materiale religioso. Confiscati testi e letture ad un gruppo di pellegrini di ritorno dalla Mecca. 02/15/2014. UZBEKISTAN. Tashkent tightens censorship and controls on religious literature. The government bans books that encourage conversion, or, in the state's opinion, "distort" religious canons. The new law imposes "severe state restrictions" on the production, sale, distribution and importation of religious material. Even pilgrims from Makkah can have their religious material seized. Tashkent (AsiaNews/Forum18) - Books and other material that encourage people to change their faith or, in the state's opinion, "distort" religious canons are now banned under a sweeping new censorship decree, this according to a report by Forum 18, an online news service that focuses on human rights violations in Central Asia. In effect since late January, the new decree provides the legal basis for "severe state restrictions" on the production, sale, distribution and importation of religious material. Limits have already been in place under Uzbekistan's harsh 1998 Religion Law, but the new legislation provides for harsher punishments for law-breakers. Officials with the State Religious Affairs Committee, which is in charge of enforcing the censorship, refused to discuss its provisions, but its effects are immediate. Any returning pilgrims - including those from Makkah - will have their literature seized for checking. Overall, producing, distributing and importing religious material will be severely monitored. Distribution will be allowed only in fixed commercial points of sale equipped with cash registers. Even importing material for personal use will be monitored and approved by the state. Books and other material that encouraging individuals to change their faith or "distort" religious canons are specifically outlawed under the far-reaching new censorship. The decree also modifies existing laws and codes so that it can come into immediate effect. Deputy Prime Minister Adkham Ikramov, who is also responsible for cultural affairs, will supervise the decree's implementation. A legal expert told Forum 18 that the decree "has contradictions and ambiguities", and "gives broad powers to the State Religious Affairs Committee to seriously limit the use or distribution of religious literature".
The law also appears to give the State Committee and other state organs the right to interfere directly in the internal affairs of registered religious organisations.
In a country that is 88 per cent Sunni Muslim, and 8 per cent Christian, the authorities have severely restricted freedom of religion.
Although the possession of religious literature is considered illegal under Uzbek law only if its contents are deemed "extremist and incite hatred," the courts have often ordered the destruction of such material, even when seized in private homes, if it is deemed extremist by "experts". However, for the latter, any text with religious content is by definition extremist.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 ora fa

17 febbraio 2014, 23:25. Min. esteri russo: gli Usa impongono il sistema occidentale all'Ucraina, [ CIOè, COMPRARE AD INTERESSE IL DENARO DA ROTHSCHILD, PER ESSERE I SUOI SCHIAVI? ] Gli Stati Uniti hanno generosamente consegnato le istruzioni al governo ucraino cercando di imporre il sistema occidentale di sviluppo all'Ucraina, ha commentato il portavoce del ministero degli Esteri russo Alexander Lukashevich. "Ancora una volta si può affermare che gli Stati Uniti con il pretesto di non interferire con la libera scelta del popolo cercano invece di imporre il sistema occidentale e il suo sviluppo come "gli unici veri" e alle autorità dei "Paesi sovrani" dettano come e cosa devono fare" ha detto Lukashevich.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 ora fa

L' UE sospende gli aiuti agli studenti e alle università svizzere [ TUTTE LE STELLE, DI SATANA DELLA BANDIERA EUROPEA? SI STANNO CONTORCENDO! IL GRANDE GIGANTE MOLOK SCRICCHIOLA E TRABALLA ROVINOSAMENTE! ] . L'UE ha congelato il numero di borse di studio per le università svizzere dopo che il governo ha deciso con un referendum di limitare la migrazione da parte dell'UE.
L'Unione europea ha spiegato che la partecipazione della Svizzera ai programmi europei di sovvenzione non è possibile se non fornisce la libertà di movimento. In particolare, il finanziamento del programma di innovazione Orizzonte 2020, che negli anni 2014-2020 ha una previsione di spesa di ottanta miliardi di euro è per ora sospeso.
Inoltre alla Svizzera viene negata la partecipazione al programma europeo di scambio Erasmus. Nel 2011-2012, oltre 2.600 studenti svizzeri hanno avuto la possibilità di studiare in università dell'UE.

Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 ora fa

17 febbraio 2014, 21:45. L'Iran GIUSTAMENTE, minaccia di invadere il Pakistan
Il ministro dell'Interno iraniano Abdolreza Rahmani Fazli ha detto che le truppe iraniane possono invadere il Pakistan e l'Afghanistan.
La scorsa settimana, un gruppo finora sconosciuto chiamatosi "Jaish al-Adl" aveva rapito cinque guardie di frontiera iraniane. Il ministro ha detto che Teheran ha già fatto appello a Islamabad e a Kabul richiedendo una "rapida e autorevole" presa di coscenza della situazione utile a fare tornare a casa le guardie.
Ha poi aggiunto il ministro, che come extrema ratio Teheran si riserva il diritto di inviare truppe nel territorio limitrofo istituendo una zona di sicurezza in grado di proteggere i cittadini iraniani da invasioni esterne.
google 666 nsa DATAGATE, forcing youtube users to give their personal phone numbers?
google forcing youtube users to give their personal phone numbers?
 google play logo sigil of lucifer [part 1] google play logo sigil of lucifer [part 1]

LADY GAGA IS SATANIST 322 KERRY, 666 ROTHSCHILD BUSH
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 ora fa

google chrome logo 666 subliminal [ YES IS A VIRUS ]
4.480 visualizzazioni
google chrome logo 666 subliminal
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
2 ore fa

henry kissinger, david rockefeller, ECC.. QUANTI PEZZI DEL TUO CORPO, NON SONO DEL TUO CORPO, IN REALTà? IN REALTà TU NON SEI PREPARATO PER IL GIUDIZIO DI DIO!
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
2 ore fa

Venezuela: tre funzionari Usa espulsi, VADANO PURE A FARE I CANNIBALI SUL LORO ALTARE DI SATANA! [] Maduro,vadano a cospirare a Washington,hanno incontrato studenti. 17 febbraio, 17:54. CARACAS,  ''Ho ordinato al ministro degli Affari Esteri di dichiararli persone non gradite e di procedere all'espulsione. Vadano a cospirare a Washington'', Lo ha detto il presidente Nicolas Maduro alla tv a proposito di tre funzionari dell'ambasciata degli Stati Uniti che avrebbero incontrato gli studenti durante le recenti proteste che hanno provocato 3 morti e più di 60 feriti.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
2 ore fa

OPEN LETTER TO Khamenei ], è LA ARABIA SAUDITA? CI VERRà DIETRO SCODINZOLANDO, COME UN CAGNOLINO, " NON HA SCELTA! "
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
2 ore fa (modificato)

Iran: Netanyahu, negoziati? stop ad armi! [Khamenei, negoziati non portano a nulla] "Ma Teheran non ha cambiato di una virgola la sua linea". 17 febbraio, 20:48. #TEL #AVIV, [ IN VERITà, NOI NON ABBIAMO NESSUN PROBLEMA, A DISTRUGGERE ISRAELE, NOI POSSIAMO FARE, IL REGNO DI PERSIA, SE, VOI DISTRUGGETE LA SHARIA? QUESTO SI PUò FARE! .. QUINDI, GLI USA SARANNO DISTRUTTI DA DIO, A SUO TEMPO, CON UN ASTEROIDE, PER ORA, GLI USA SONO PRIGIONIERI DELLE MIE PAROLE, PERCHé, NON C'è SATANISTA, CHE, PUò SOSTENERE LA MIA AUTORITà! .. E SE, NON VI VADO BENE IO, POI, QUESTO VUOL DIRE, CHE VI VA BENE, LA GUERRA MONDIALE! ] L'obiettivo dei negoziati fra l'Iran e i Paesi del 5+1, che riprendono domani a Vienna, ''deve essere di impedire a Teheran di dotarsi della capacita' di produrre armi nucleari''. Lo ha affermato oggi il premier israeliano Benyamin Netanyahu. ''L'Iran - ha aggiunto - non ha cambiato di una virgola i suoi appelli alla distruzione di Israele, eppure riceve ancora abbracci da tutto il mondo''.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
3 ore fa

Tre anni dopo Gheddafi, Libia nel caos. Ma in molte città si festeggia e si prepara voto Costituente. 17 febbraio, 18:16. #TRIPOLI, [ 322 KERRY FIGLIO DEL DEMONIO, QUESTA è LA SOLA DEMOCRAZIA, CHE, TU PUOI PORTARE IN SIRIA, IRAQ, PAKISTAN, ECC..! QUANDO, TU INIZIERAI A METTERE IN STATO DI ACCUSA LA SHARIA? ] Nel terzo anniversario dell'inizio della rivoluzione libica - che portò alla fine di Muammar Gheddafi, il 17 febbraio 2011, instabilità politica ed economica e violenze sanguinose continuano ad attraversare il Paese. I libici hanno però già dato il via alle celebrazioni in diverse città e si preparano ad un momento storico: le elezioni per l'assemblea costituente. Nei giorni scorsi si era già festeggiato con fuochi d'artificio e oggi si tengono concerti in piazza.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
3 ore fa (modificato)

RADIO SHARIA CHIAMA RADIO SATANA! ] Kosovo in festa celebra indipendenza, E IL GENOCIDIO DI TUTTI I CRISTIANI, LA DEMOLIZIONE DI TUTTI I MONASTERI, TUTTI CRIMINI FATTI SOTTO EGIDA ONU NATO, IL SISTEMA MASSONICO BILDENBERG BANCHE CENTRALI, CHE HA OCCULTATO OGNI NOTIZIA IN TAL SENSO! ] [ Seduta solenne Parlamento per sesto anniversario ] 17 febbraio, 18:55
PRISTINA, Il Kosovo celebra oggi, il sesto anniversario, ( DI TUTTI I SUOI OMICIDI, GENOCIDI, FATTI, DA JIHADISTI, INTERNAZIONALE ISLAMICA, IN NOME DEL CALIFFATO MONDIALE, SOTTO EGIDA ONU) della proclamazione d'indipendenza dalla Serbia, un anniversario ricordato con una seduta solenne del parlamento a metà giornata a Pristina. Sono 106 (sul totale di 193 rappresentati all'Onu) i Paesi che finora hanno riconosciuto il Kosovo indipendente, fra i quali gli Usa e 23 dei 28 Stati membri della Ue, Italia compresa. In giornata, festeggiamenti popolari con concerti, raduni e fuochi d'artificio in serata. [] SI DIEDE NOTIZIA DI TRE BAMBINI MUSULMANI, CHE, FURONO UCCISI (SENZA TROVARE RESPONSABILI), FORSE, DA STESSI ISLAMICI, E QUESTO CRIMINE, DIEDE L'AVVIO AI POGROM FINALI, CONTRO, ANZIANI BAMBINI, CIVILI E MONACI SERBI .. MA, QUESTA è UN ALTRA STORIA INFAMANTE DI OTTOMANI COMUNISTI ERGOGAN, UE USA ONU BILDENBERG, PER DISTRUGGERE ISRAELE.
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
23 ore fa

Benjamin Netanyahu. non so a te, ma, a me fa un certo effetto, pensare, ad un nucleare, dato regalato, ad un Presidente nazista, di un fodamentalismo islamico nazista, a cui qualcuno (Cia Mossad, Aliens abductions agenda), come supervisore, a suo volta sottopone tutto alla sua censura.. e va beh, quando è troppo e troppo.. io al posto tuo, qualche missile incomincerei a lanciarlo!
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
23 ore fa

[ radio sharia, e radio satana FMI-NWO, per il califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi i dhimmi israeliani, sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] 2014-02-14 ASIA/PAKISTAN - “Chi ha ucciso Sabir Masih?”: morte misteriosa di un cristiano che era in custodia della polizia
2014-02-13 ASIA/PAKISTAN - Il Vescovo anglicano di Karachi: “Cristiani nel mirino, polizia e magistratura in letargo”
2014-02-08 ASIA/PAKISTAN - Ragazza cristiana rapita, convertita e costretta a matrimonio islamico
2014-02-04 ASIA/PAKISTAN - No alla cauzione: ammesso il ricorso dei cristiani, la Corte di Lahore non rilascia gli estremisti
2014-01-31 ASIA/PAKISTAN - Il 2014 proclamato “anno di pace e di speranza” a Faisalabad
2014-01-28 ASIA/PAKISTAN - Unità per una “evangelizzazione efficace”: la riflessione dei leader delle Chiese
2014-01-22 ASIA/PAKISTAN - I cristiani desiderano “essere uniti nella vita quotidiana”
2014-01-15 ASIA/PAKISTAN - Violazione dei diritti fondamentali dell’uomo: rapimenti, uccisioni e mutilazioni
2014-01-13 ASIA/PAKISTAN - Giovani di tutte le religioni: “Giustizia, pace e tolleranza per costruire un futuro luminoso”
2014-01-04 ASIA/PAKISTAN - Nuovo piano di evangelizzazione con i mass-media dedicato alla “tutela della vita”
Rispondi
 ·
WakeUpUSAxRonPaul
1 giorno fa

[ radio sharia, e radio satana FMI-NWO, per il califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi i dhimmi israeliani, sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] 2014-02-13
ASIA/PAKISTAN - Il Vescovo anglicano di Karachi: “Cristiani nel mirino, polizia e magistratura in letargo”
Karachi (Agenzia Fides) – “Le minoranze religiose in Pakistan, e in particolare i cristiani, sono diventati bersaglio costante di masse di estremisti”: lo afferma, in una nota inviata a Fides, Ijaz Inayat Masih, Vescovo anglicano di Karachi, lanciando un allarme sul deteriorarsi della condizione delle minoranze religiose nel paese. “Negli ultimi anni – afferma – le minoranze religiose sono state prese di mira, i loro villaggi dati alle fiamme, accusate in falsi casi di blasfemia, vittime di intimidazioni, matrimoni forzati e conversioni forzate. Anche avvocati, giudici e membri di Ong che difendono le vittime sono malmenati e perseguitati”. Il Vescovo ricorda il caso del giudice dell’Alta Corte di Lahore, Iqbal Bhatti, che aveva assolto il cristiano Salamat Masih in un processo per blasfemia: il giudice è stato ucciso fuori dal palazzo di giustizia nel 1996.
La blasfemia è un punto dolente: “Quando un cristiano è accusato di blasfemia, si raduna la gente di un quartiere per punire l'imputato, bruciandolo vivo o linciandolo. La polizia e il governo non hanno mai punito atti del genere. Il Vescovo cita la responsabilità delle istituzioni, parlando di “atteggiamento letargico di Polizia, Procura e magistratura”. Dopo l'uccisione del giudice Iqbal Bhatti, la Polizia spesso fa propria la necessità di difendere l'islam, prendendo le parti degli estremisti o cedendo alle loro pressioni. Il risultato, spiega il Vescovo, è un gran numero persone in carcere, in base ad accuse false o a processi sommari.
Il Vescovo rende nota una nuova, sottile forma di pressione psicologica: gli estremisti prendono di mira dei cristiani e cercano di estorcere loro denaro, minacciando una fatwa contro di loro, usando la religione islamica per ricattarli. Diversi casi del genere, nota, sono avvenuti a Karachi, definita “una roccaforte degli estremisti islamici”. Il Vescovo Ijaz Inayat Masih conclude lasciando aperto l’interrogativo se il paese vuole continuare a tenere in vigore lo stato di diritto. (PA) (Agenzia Fides 13/2/2014)


[ radio sharia, e radio satana FMI-NWO, per il califfato mondiale, che, prepara il NWO, dei satanisti massoni, uccidi i dhimmi israeliani, sotto la egida dello ONU". 16 febbraio 2014, [ tutta la truffa dell'imperialismo saudita, minuto per minuto! ] [Egypt: Coptic Women Abducted in the Name of Islam] Coptic Christians make up the largest Christian community in the Middle East, which also makes them sitting targets for violence and discrimination. As Egypt moves toward "democratic reforms," the situation is deteriorating for the Coptic church, especially Christian women. According to Middle East expert Walid Phares "The practices of abducting, torturing, and forcing conversions on Coptic women or any element of society is a terrorist act"
From CBN News
http://persecution.tv/index.php?option=com_seyret&catid=16&Itemid=61

my JHWH -- no, lol. figurati! li vedo troppo fragili, confusi, troppo vulnerabili, tutti questi figli della corruzione, consunzione, ... futile il loro regno del marciume! posso provare a dare a tutti loro una spallata? non voglio buttarli a terra, li voglio soltanto vedere vacillare!